Lucerna non-stop per i 75 anni del Festival

Foto Luzern Tourismus
Il 25 agosto del 1938 Arturo Toscanini diresse a Tribschen un’orchestra composta espressamente per lui: in embrione, quell'evento rappresentò di fatto la nascita delle settimane lucernesi di festa musicale, il futuro Lucerne Festival che molto deve al genio musicale e creativo di Claudio Abbado. Settantacinque anni dopo, il prossimo 25 agosto, questa importante ricorrenza sarà festeggiata nel e attorno al KKL di Lucerna, la sede principale dei concerti delle grandi orchestre mondiali che la affollano praticamente ad ogni stagione dell'anno. Tutta la cittadina che si affaccia sul Lago dei Quattro Cantoni diventerà una "sala da concerto", nel segno di un approccio musicale a 360° gradi, senza barriere e confini tra generi e epoche storiche.



Foto Priska Ketterer
Nell'occasione del 75° il Lucerne Festival darà il benvenuto ai visitatori e agli appassionati della migliore musica con una no-stop che si protrarrà, ininterrottamente, dalle 10.30 della mattina alle 21.00 della sera per una festa d’anniversario con esibizioni di vario tipo e repertorio: dall’antica musica vecchia fino al moderno, con proiezioni di film a tema, gruppi di discussione, concerti per bambini e world music. E così bambini, famiglie, fan della musica classica o semplicemente tutti coloro che vorranno ascoltare oppure riscoprire la musica saranno i benvenuti in questa che è diventata una delle capitali europee delle sette note. Il programma vedrà come protagonisti vari artisti ed ensemble del festival: celebri solisti, tra cui l‘«artiste étoile» Martin Grubinger e il «quartet-in-residence» JACK Quartet,  la Mahler Chamber Orchestra e la Lucerne Festival Academy Orchestra oppure anche da membri e sezioni di orchestre rinomate come la Lucerne Fetival Orchestra, i Berliner e i Wiener Philharmonikern e anche della Royal Concertgebouw Orchestra e molti altri. L’entrata a tutti i concerti sarà libera, a sottolineare la straordinarietà di un compleanno che è anche un tuffo nelle memoria e nella storia musicale.


Foto Luzern Tourismus
L’offerta musicale del 25 agosto è ancora più variopinta e variegata di quanto si possa immaginare: numerosi concerti brevi, dalla durata media di un'ora ciascuno, avranno luogo in tutte le sale del KKL e sull’Europaplatz. Si suonerà temporalmente spostati e in parallelo accanto alla grande sala dei concerti del Terrassensaal e l'auditorium. Oltre alla musica da camera, sinfonica e delle opere per bambini sono previste improvvisazioni popolari come un concerto che vedrà protagonista il pubblico dell'evento stesso: diretti da Howard Arman, i visitatori saranno invitati a cantare brani tipici della canzone popolare o temi composti da Richard Wagner. Gli spartiti di questo atipico concerto di gruppo possono essere già scaricati dal sito www.lucernefestival.ch/jubilaeum. E nel museo d’arte i vincitori del concorso «Soundzz.z.zzz…z» lanciato per l'occasione dal Lucerne Festival e dal museo d’arte di Lucerna, presenteranno il loro progetto sul rapporto tra musica e arte figurativa.


 Foto Fred Toulet
I biglietti d’ingresso gratuito per tutti gli appuntamenti della giornata speciale del 25 agosto sono esclusivamente disponibili lo stesso giorno dalle ore 9.00 all’Europaplatz. L’entrata nelle sale è solo possibile presentando il biglietto del concerto corrispondente. Ogni persona può ritirare quattro biglietti per un massimo di quattro momenti musicali. Le prenotazioni non sono possibili. In questo modo ogni persona interessata - appassionato, visitatore od occasione turista che sia - ha la possibilità di approfittare della ricca offerta del giorno commemorativo e di assicurarsi dei biglietti per i concerti preferiti. Massiccia la presenza dei media: Radio SRF 2 Kultur trasmetterà dallo studio mobile davanti al KKL di Lucerna. La Srf 1 presenterà alle ore 23.00 i momenti salienti della giornata. Il 25 agosto Arte Tv si collegherà dalle ore 16.00 in diretta da Lucerna per trasmettere tre concerti, di cui due dal vivo. Inoltre sempre su Arte sarà trasmesso il film dedicato al 75° anniversario oltre a una registrazione dell‘«Idillio di Sigfrido» da Tribschen, località vicina a Lucerna. Da qui germogliò lo spirito di quello che oggi è divenuta una delle rassegne più importanti d'Europa, se non la più completa vista la costante presenza delle più grandi orchestre di tutto il mondo. 

Daniele Vaninetti