Amonti & Lunaris Wellnessresort. Valle Aurina

Con l’autunno viene voglia di dedicarsi a rituali che durante la stagione calda si erano un po’ messi da parte. È il caso della sauna, un piacere rilassante ma soprattutto una pratica benefica utile per rinforzare l’organismo. All’Amonti & Lunaris Wellnessresort di Cadipietra in Valle Aurina e nella sua A&L Spa di oltre 5.000 mq si potrà scegliere la sauna più adatta alle proprie esigenze e vivere un’esperienza unica grazie agli abbinamenti proposti dal vital trainer. Possono sembrare abbinamenti insoliti e originali, ma il loro effetto benefico, e in alcuni casi divertente, è sicuramente molto apprezzato dagli ospiti. Stiamo parlando del mondo delle saune dell’hotel e delle esperienze a tema che si possono vivere al loro interno. C’è la sauna con il peeling che permette di rilassarsi e allo stesso tempo di regalarsi un trattamento purificante; oppure quella con i sacchettini alle erbe alpine che sprigiona un aroma di montagna.

"La voce della terra" per la rinascita della Valnerina

Dopo l'esperienza biennale che affonda le sue radici nel progetto “Il jazz per le terre del Sisma”, l’associazione Visioninmusica allarga i suoi confini alla Valnerina e presenta la prima edizione di un progetto di musica e solidarietà che si aprirà a Scheggino (PG) mercoledì 28 agosto con Noa e si concluderà il 31 agosto con Mogol. LA VOCE DELLA TERRA, manifestazione concepita da Silvia Alunni, direttrice artistica di Visioninmusica, realizzata in collaborazione con Ministero dei Beni Culturali, Regione Umbria, Comune di Scheggino e Comune di Sant’Anatolia di Narco, è incentrata sulla trasversalità di turismo e cultura: nel contesto territoriale del borgo, il jazz e le sue contaminazioni si fonderanno infatti con la natura, la storia, la cultura e l’enogastronomia, dando vita a un cartellone di appuntamenti in grado di rispondere a diversi target di pubblico e di contribuire alla rinascita turistica della Valnerina.

Autunno in Costiera Amalfitana nel completo relax

Autunno in Costiera Amalfitana per prolungare l’estate e godere a pieno di questa straordinario luogo quando sciama la ressa dei turisti, il clima si fa più dolce, i paesaggi si ammantano di colori più vividi. E’ il periodo più bello e tranquillo per concedersi una vacanza realmente rilassante e ritemprante in questa terra sospesa fra mare e monti, che viene considerata, a ragione, una delle icone assolute del turismo internazionale. Nuotate, bagni di sole, passeggiate, buona tavola, massaggi e trattamenti benessere, ma soprattutto silenzio e relax in un luogo che sa di storia e ha fatto dell’accoglienza più raffinata il suo tratto distintivo: così accoglie i suoi ospiti il Monastero Santa Rosa Hotel & Spa di Conca dei Marini, che domina il golfo di Amalfi da un’alta scogliera ed è stato proclamato a Londra ”Luxury Independent Hotel of the Year 2018”.

"eat! BRUSSELS, drink! BORDEAUX". Cucina e vini

Cosa si mangia a Bruxelles? Non solo cozze e patatine fritte! Nata da una originale rielaborazione della tradizione francese, la cucina belga offre un’ampia varietà di portate di carne, proveniente dalle pianure del Brabante, e di pesce del Mare del Nord: il risultato è un’offerta di tutto rispetto, che spazia dalle elaborate ricette dei ristoranti stellati alle tentazioni del finger food di strada. Un patrimonio spesso sottovalutato, a cui Visit Brussels dedica l’ottava edizione di “eat! BRUSSELS, drink! BORDEAUX!”, rassegna enogastronomica riservata alle buone forchette, che si svolgerà dal 5 all’8 settembre 2019. Tutti i giorni, dalle 12 alle 23 (domenica 8 settembre dalle 12 alle 21:30) più di 30 tra i migliori chef e pasticceri della città si alterneranno negli stand allestiti all’interno del Parc de Bruxelles, il cuore verde della Capitale, e serviranno le specialità più famose della tradizione locale tratte direttamente dai menù dei loro prestigiosi ristoranti.

Il primo Museo del Saxofono apre a Fiumicino. Unico


Sabato 7 settembre 2019 verrà inaugurato a Fiumicino il primo Museo del Saxofono, fino a questo momento l’unico, nel panorama internazionale, dedicato a questo strumento musicale. Nato dall’amore, dall'esperienza e dalla meticolosa raccolta compiuta in oltre 30 anni di attività dal musicista e docente Attilio Berni, il museo ospiterà una collezione di centinaia preziosi esemplari per dar forma alla storia, ai sogni ed alle passioni da sempre “soffiate” in uno dei più affascinanti strumenti musicali.