Medical Hotel? Sì, l’Ermitage Bel Air. Abano


L’Ermitage Bel Air, il Medical Hotel di Abano-Teolo della famiglia Maggia, sfida i tempi e i ritmi tradizionali dell’ospitalità e della vacanza. Non rompe con la tradizione alberghiera di qualità ma si fa antesignano di un nuovo corso, possibile perché già in atto e, a suo modo, ambizioso perché ricco di opportunità per chi sta bene ma anche per i molti che devono riguadagnare il proprio benessere fisico e mentale. La vocazione di questa struttura circondata dal verde di un parco con una vasta area-piscine, dunque, è una sola: riporre, come nella storia più antica delle Terme, la salute al centro del viaggio e del soggiorno in un albergo.

"Madeinbritaly", a Londra l’arte di due Paesi


In uno dei luoghi della Londra più pittoresca, dove tradizione e innovazione, storicamente, si fondono tra loro in uno scenario architettonico quasi unico, è stata inaugurata e aperta al pubblico "Madeinbritaly”, galleria di opere italiane e britanniche. Un ponte tra le due metropoli nel segno dell’arte e del design. E di più. 

Parkhotel Laurin, Bolzano



Ci sono hotel o case di vacanza dove stare benissimo anche senza dormirvi? La risposta è affermativa e proprio da qui deriva il successo di molti indirizzi aperti anche ai non ospiti proprio perché i loro spazi e luoghi migliori sono incantevolmente carichi di storia o, ancora, stupefacenti per la loro bellezza ammaliante. Una di queste maison capaci di attrarre un "pubblico" diverso e diversificato, anche solo per un dinner o una serata musicale o un drink rilassante, è sicuramente il Parkhotel Laurin di Bolzano, meta prediletta del turismo nella capitale dell'Alto Adige e valore aggiunto del suo incantato centro storico.

"New Art & Wine in Tuscany"

Cantina Marchesi Antinori (Marco Casamonti)
Nuove vie per esaltare le grandi ricchezze della terra e per farle risplendere anche dentro linee e spazi all'avanguardia, senza irrompere, stravolgendola, nella nobiltà del passato. "New Art & Wine in Tuscany" è un circuito di 25 cantine d’autore e di design firmate da grandi maestri dell’architettura del XX secolo e del tutto inedite per lo spirito culturale che le anima. A selezionarle e a metterle in rete è stata Ci.Vin (Società di Servizio Associazione Nazionale Città del Vino) che ha ideato e messo a punto il progetto, sviluppato dalla Regione Toscana che lo finanzia nella sua gran parte. La realizzazione si avvale dell’esperienza consolidata della Federazione delle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori di Toscana. 

Bmw Art Cars, tocca a Cao Fei e John Baldessari

Cao Fei e John Baldessari

Dopo i contributi di Jenny Holzer (nel 1999), Olafur Eliasson (2007) e Jeff Koons (2010), le Bmw Art Cars continuano a legare il mondo automotive con quello dell'ingegno e della creazione. In occasione del 40° anniversario della serie, una giuria di curatori d’importanti musei di mezzo mondo ha assegnato alla cinese Cao Fei (classe 1978) e all’americanJohn Baldessari (1931) il compito di disegnare e creare i nuovi veicoli.