1757 Del Cambio, quando la cucina è storia. Torino

Del Cambio: la sala Pistoletto

Piazza San Carlo è appena dietro e la Torino Sabauda è tutta attorno a te: sempre più bella e sempre più unica. Proprio qui, in Piazza Carignano 2, si compie il miracolo osannato da tutta la critica di settore e non solo: il Ristorante Del Cambio (nome preceduto dalla data: 1757) celebra in un colpo solo storia, arte e ricette gourmet. Un luogo dove i "piatti stellati" arrivano solo dopo una full immersion alla scoperta di uno dei locali più belli di tutt'Italia (e d'Europa). Aristocratica armonia: di ieri e di oggi.

Gstaad Menuhin Festival: "Musica & famiglia"


Dal 14 luglio al 3 settembre 2016 Gstaad, la ridente cittadina dell'Oberland Bernese famosa in tutta Europa anche per il suo turismo d'élite, torna a proporre il Menuhin Festival & Academy, uno degli eventi top della Svizzera. Siamo alla sessantesima edizione, un appuntamento importante a cui si affianca un'altra celebrazione, quella dei 100 anni dalla nascita del grande violinista statunitense a cui la rassegna estiva è dedicata.

Monastero Santa Rosa, Costiera Amalfitana


Quando il fascino è tutto: su un’alta scogliera a picco sul mare, da cui lo sguardo si perde dentro la Costiera Amalfitana, il Monastero Santa Rosa Hotel & Spa è stato ricavato dalla ristrutturazione del Convento seicentesco delle suore Domenicane di clausura. A loro si deve l’invenzione delle famosissime “sfogliatelle di Santa Rosa”, dolce simbolo di questa Regione decantata da poeti, artisti e pensatori. Siamo a Conca dei Marini, tra Amalfi e Positano. Meraviglia e bellezza fra cielo e mare. E una tavola gourmet a impreziosire la vacanza.

DS 3 Givenchy Le MakeUp. Bellezza in auto


La personalizzazione delle quattroruote non ha più confini. Motori, moda e beauty diventano, sempre più spesso, un unico universo. E dentro questo mondo in piena evoluzione DS Automobiles e Givenchy Le MakeUp presentano una versione esclusiva di DS 3 pensata per le donne moderne. Un pubblico femminile per il quale la vettura può diventare anche uno spazio dove dare gli ultimi ritocchi al trucco prima di mettersi al volante.

"Accrochage". Punta della Dogana, Venezia

Il pubblico davanti al grande arazzo di Goshka Macuga
Venezia: sino al 20 novembre 2016, affiancandosi idealmente alla "retrospettiva" dedicata a Sigmar Polke a Palazzo Grassi, Punta della Dogana (Francois Pinault Foundation) presenta "Accrochage", una mostra collettiva a cura di Caroline Bourgeois dove il protagonista è lo sguardo libero del visitatore. Subito, superata l'entrata, una sorpresa: il grande arazzo (17,26 x 5,20 metri) dell'artista polacca, trapiantata a Londra, Goshka Macuga. Il titolo dell'opera, che riunisce per la prima volta due lavori a tema, è "Of what is, that it is; of what in not, that it is  not I e 2" del 2012. Le disuguaglianze sociali e culturali fissate in un capolavoro.