Volkswagen T-Roc Cabriolet: il piacere di guida

La nuova T-Roc Cabriolet promette libertà senza limiti verso il cielo e porta un concetto dinamico nel segmento dei Suv, oltre a un piacere di guida emozionale. A breve verrà lanciata sul mercato in Germania e in altri Paesi europei. Il modello esprime al primo sguardo la sua vera essenza: piacere di guida, libertà e gioia di vivere. L’incisivo frontale largo, le linee distintive e le proporzioni attraenti danno vita a un mix assolutamente originale che coniuga la leggerezza di una cabriolet e il look avanguardistico di un Suv.
Il team guidato dal responsabile del Design Volkswagen, Klaus Bischoff, ha creato linee che consentono alla T-Roc di sottolineare la sua posizione unica nel segmento. La T-Roc Cabriolet 2+2 si avvale della base tecnica del pianale modulare trasversale MQB. La vettura è lunga 4,27 m e il passo misura 2,63 m. La larghezza è pari a 1,81 m (specchietti retrovisori esterni esclusi) mentre l’altezza è di 1,52 m. Il guidatore e il passeggero anteriore sono seduti a 599 mm dalla strada, mentre i passeggeri dei sedili posteriori a ben 616 mm (altezza riferita al punto dell’anca). Il bagagliaio ha una capienza di 280 litri. Gli schienali dei sedili posteriori abbattibili e il gancio traino disponibile a richiesta sottolineano la versatilità della vettura. Fedele alla tradizione del Maggiolino e della Golf Cabriolet, anche la T-Roc Cabriolet è dotata di una classica capote in tessuto nero, costituita da tre strati. L’azionamento elettroidraulico apre e chiude la capote in modo completamente automatico rispettivamente in nove e undici secondi, anche a vettura in movimento fino a una velocità di 30 km/h. Una volta aperto, il soft top viene ripiegato a zeta dietro i sedili posteriori.


La sua solida porzione anteriore funge da copertura. A richiesta, la Volkswagen fornisce un frangivento. Quando la capote è chiusa, dei listelli di fissaggio evitano che la capote si gonfi ad elevate velocità. A bordo regna un piacevole comfort acustico, merito anche delle numerose guarnizioni di porte e finestrini. In caso di cappottamento imminente si attiva un sistema di protezione: due robusti roll-bar estraibili dietro gli appoggiatesta posteriori si sollevano in poche frazioni di secondo. Una serie di rinforzi mirati nella carrozzeria della T-Roc Cabriolet compensano l’assenza del tetto fisso anche in relazione alla rigidità torsionale. A richiesta, la vettura è disponibile con due elementi di visualizzazione e di comando digitali: la strumentazione digitale Active Info Display (di serie su R-Line) e il sistema di infotainment Discover Media.

Quest’ultimo fa parte della nuovissima generazione dei sistemi di infotainment e dispone di una Online Connectivity Unit con eSIM integrata inclusa, che collega la vettura in rete sia con l’ambiente circostante sia con gli smartphone degli utenti e consente l’utilizzo, a bordo, di molte nuove funzioni e servizi dell’offerta We Connect e We Connect Plus. A regalare un piacere d’ascolto rilassato ci pensa il sound system Beats a dodici canali (a richiesta). I clienti della T-Roc Cabriolet possono scegliere tra due linee di allestimento. La linea Style è orientata al design. La R-Line (solo per il motore 1.5 TSI) è realizzata coerentemente con un’impronta sportiva e offre di serie assetto sportivo, sterzo progressivo e selezione del profilo di guida. I paraurti sono in stile R mentre i sedili confort sportivi hanno rivestimenti in tessuto ed ecopelle. Le dotazioni tecniche di serie in entrambe le linee di allestimento includono il Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e riconoscimento dei pedoni, il cruise control adattivo ACC, la frenata anticollisione multipla e l’assistenza per il mantenimento della corsia Lane Pagina 7 Assist.

La versione Style monta cerchi in lega leggera da 17” mentre la versione R-Line propone di serie cerchi in lega da 18”. A richiesta, la Volkswagen offre anche cerchi più grandi, con diametro fino a 19”. Che si tratti di attraversare la città o di viaggiare su terreni fuoristrada non impegnativi, strade extraurbane tortuose o autostrada, il motore e l’assetto della T-Roc Cabriolet sono all’altezza della situazione. Sono disponibili due efficienti motori benzina con sovralimentazione turbo e iniezione diretta. Il motore 1.0 TSI è un tre cilindri in grado di scaricare a terra una potenza di 115 CV e una coppia di 200 Nm (disponibile solo in versione Style). Il 1.5 TSI arriva, invece, a 150 CV e 250 Nm. Il cambio manuale a sei marce e la trazione anteriore sono di serie. Il TSI più potente può essere abbinato anche al cambio a doppia frizione DSG a sette rapporti. Già da molti anni i modelli Suv della Casa di Wolfsburg definiscono gli standard di riferimento del segmento. Attualmente la famiglia dei modelli spazia dalla T-Cross alla T-Roc e alla Tiguan, fino alla Touareg, all’Atlas e alla Teramont. La T-Roc Cabriolet fa il suo ingresso nel segmento in più rapida espansione dell’intera industria automobilistica.