Salone di Ginevra 2022, nuovo corso. 19 - 27 febbraio

Il Geneva International Motor Show (GIMS) ha presentato il suo nuovo format che a febbraio 2022 renderà il Salone dell’Auto di Ginevra ancora più globale e più ricco di proposte ed esperienze rispetto al passato. Con questo progetto, gli organizzatori intendono offrire all‘industria automobilistica non solo una cornice prestigiosa ma anche una piattaforma orientata verso il futuro e mirata ad accelerarne lo sviluppo. L’obiettivo più ambizioso è quello di rendere l'appuntamento svizzero il più influente per l’industria dell’auto di domani. Le iniziative annunciate hanno lo scopo di incrementare ulteriormente il numero di espositori e dei media preseenti. Per la prima volta il GIMS 2022 offrirà un importante palcoscenico dal quale prenderanno la parola rappresentanti di spicco dell'automotive con relazioni e keynote. Gli esperti potranno agire interattivamente, rispondendo alle tante domande e attese che caratterizzano l‘oggi e il domani del mondo delle quattroruote.
Il programma sarà completato dai cosiddetti  "Accelerator Hubs", colloqui meno formali con scambio di pareri in diretta tra partecipanti ed esperti, nonché attraverso networking. L’evento terminerà con un gala-dinner Vip.  Le giornate riservate alla stampa saranno ancora più esclusive e mirate, in modo che i media più autorevoli e affermati possano meglio accedere al Salone e scoprirne novità e anteprime. Ogni espositore avrà la possibilità di trasmettere le sue conferenze stampa attraverso la piattaforma digitale del GIMS, un canale che consentirà per la prima volta a molti acquirenti ed appassionati di accedere virtualmente alla manifestazione. Verranno offerte oltre ottanta  ore di contenuti accuratamente elaborati, che consentiranno un approccio diretto agli highlights della kermesse, ai suoi temi e alle dirette degli espositori. Oltre agli attraenti vantaggi offerti agli utenti, la piattaforma digitale permetterà ai protagonisti del Motor Show di raggiungere quasi 200 Paesi. L’edizione 2022 sarà più attraente anche  per i visitatori. Uno speciale track GIMS consentirà loro, per esempio, di provare gli ultimi autoveicoli a basse emissioni.


Sandro Mesquita, ceo di GIMS
Sandro Mesquita, ceo del Salone, ha affermato: "Come noi tutti sappiamo, oggi il settore dell’auto è soggetto a trasformazioni più rapide rispetto al passato. Con la 91a edizione del GIMS abbiamo ridefinito e rinnovato  il concetto del tradizionale Salone dell‘Auto per gli anni a venire. Si tiene soprattutto conto delle mutate abitudini delle persone nel rapportarsi ai vari media, delle differenti decisioni sugli acquisti e sull‘offerta di entertainment. Per noi è anche molto importante che il GIMS rispecchi il cambiamento ma che lo promuova in modo attivo e lo renda più accessibile con l’introduzione del nostro palcoscenico, gli Accelerator Hubs e i settori networking". I press days riservati alla stampa sono annunciati per il 17 e il 18 febbraio, mentre il Salone aprirà a tutto il pubblico dal 19 al 27 febbraio. Il Geneva International Motor Show è dal 1905 un pioniere che apre la strada al futuro della mobilità. Riconosciuto come il Salone dell’Auto più importante in Europa - e anche come uno dei più prestigiosi e influenti del mondo - attira ogni anno in Svizzera oltre 10.000 giornalisti e più di 600.000 appassionati. Dopo che le edizioni 2020 e 2021 non hanno potuto aver luogo a causa della pandemia, ora il Salone ritorna e vuole attirare ancora più visitatori. Ente organizzatore e proprietario legale del GIMS è la Fondazione di Ginevra "Comité permanent du Salon international de l’automobile".